SMS: da Gennaio 2010 bloccati sotto la soglia di 13,2 centesimi

costo sms 13,2 cent

Da qualche giorno la notizia sul ribasso del costo degli SMS a partire dal Gennaio 2010 sta diffondendosi a macchia d’olio, infatti proprio pochi giorni fa è stata accettata una legge che vieta agli operatori mobili di tutti i paesi della comunità europea di fissare il prezzo degli SMS a 15 cent o superore.
Sebbene per l’Italia la cosa sia nuova e assolutamente vantagiosa, nelle altre nazioni il cambiamento non sarà molto, in quanto il costo degli stessi è di circa la metà del prezzo imposto dagli operatori italiani.

Basta pensare che la maggior parte dei paesi dell’unione europea ha il prezzo del singolo SMS a 0,075€ mentre in Italia è il doppio 0,15€, questa grande differenzza è dovuta dalla speculazione che avviene da parte dei gestori telefonici.
Molte persone non sanno che i grandi colossi della telefonia pagano per ogni SMS da noi inviato, una cifra compresa tra i 0,003€ e gli 0,008€ e rivendono a più del doppio il servizio.
Finalmente sembra essere arrivata anche per noi italiani una legge europea che aiuterà tutta la popolazione a risparmiare, se pur di poco, sulla spesa telefonica.

C’è chi pensa che quando da Gennaio 2010 gli SMS verranno bloccati sotto la soglia di 13,2 centesimi, i gestori telefonici aumenteranno il prezzo del piano tariffario per rientrare del buco creato.
In sostanza, non sembrerebbe una realtà troppo lontana e fantasiosa, anzi porterebbe a pensare alla stessa strategia messa in atto quando vennero abboliti i Costi di Ricarica, dove ogni persona vide aumentare il prezzo del costo delle chiamate e delle opzioni del piano tariffario.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*