Risparmiare la batteria e aumentare l’autonomia su Android con JuiceDefender

Sia sul sito che attraverso la nostra pagina Facebook molti ci chiedono se esiste qualche modo o qualche applicazione per riuscire a risparmiare un po la della batteria così da aumentare l’autonomia del proprio telefono visto che oramai con un normale utilizzo del telefono possiamo solo ritenerci fortunati se riusciamo ad arrivare ad un giorno di autonomia.

Tuttavia esistono accorgimenti ed applicazioni che possono facilitare il compito aiutandoci con delle impostazioni che vengono automatizzate sul telefono in base alle nostre esigenze. Oggi vi proponiamo un programma già indicato con articoli precedenti ma con una guida un po più dettagliata per procedere con le impostazioni e la configurazione.

Il programma è JuiceDefender, un programma molto conosciuto per le sue potenzialità ma anche per essere abbastanza complesso soprattutto se si vuole una personalizzazione avanzata dell’applicazione.

Una volta installato sul proprio smartphone Android possiamo procedere ad impostare il programma seguendo i nostri piccoli ma preziosi consigli.

Innanzitutto iniziamo con il dire che con 4.99 € è possibile acquistare la versione Ultimate del programma con numerose funzioni aggiuntive, molte delle quali però utilizzabili solamente con root del telefono. Anche la versione Free consente comunque di testare se le fuzioni del programma permettono un effettivo risparmio di batteria.

Una volta aperto il programma abbiamo una parte relativa ai profili preimpostati e alla parte dedicata alla personalizzazione e alle impostazioni. Se non vogliamo smanettare con tutte le impostazioni possiamo utilizzare uno dei profili presenti che garantisce un equilibrio tra attivazione/disattivazione dei servizi ed un risparmio di batteria.

Se vogliamo invece attivare o disattivare determinate funzioni o controlli possiamo procedere con il profilo Avanzato e successivamente impostare il programma dal tab Controlli.
All’interno di questo tab sono presenti tutte le funzioni che consentono personalizzare i seguenti paramentri:

– Impostare la disattivazione automatica della connettività 2G/3G quando non necessario
– Gestione dell’attivazione automatica della rete WiFi
– Programmazione delle connettività in base ad orari/luoghi
– Possibilità di scegliere per quali applicazioni impostare la connessione attiva e per quali, invece, in caso di sincronizzazione decidere se connettersi o no (vedi Whatsapp o notifiche Facebook)
– Regolazione della luminosità e della CPU quando lo schermo del telefono è spento.

Le impostazioni richiederanno un po di tempo ma state certi che una volta configurato ed attivato risparmierete molta batteria e riuscirete ad arrivare ad avere una buona autonomia senza rinunciare alle funzioni del vostro smartphone.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*