La continua e infermabile ascesa di Google

la crescita di google

Da quando Google ha preso il sopravvento ed è divenuto il primo motore di ricerca più usato al mondo ci ha continuamente stupito con programmi e loghi sempre nuovi, sempre diversi.
Ha fatto sì che l’utente lo ricordasse, anzi non lo dimenticasse, e questo ha fatto assumere a questo colosso del web un’importanza mondiale non indifferente.
Negli ultimi anni la consuetudine di cambiare il classico logo della Homepage inserendone uno totalmente personalizzato in base a ricorrenze importanti, storiche ed attuali, ha abituato noi utenti a vivere quotidianamnte un’entrata sul web unica ogni giorno.

Google in buona sostanza, si è conquistata il primato mondiale in modo crescente, scavalcando tutti gli altri motori di ricerca che una volta vivevano sopra di lui e che ora invece sono diventati secondari.
Continua a stupirci continuamente, con programmi, applicazioni, loghi, e ora anche con sistemi operativi già esistenti su cellulari (Android) e che tra poco saranno presenti anche sui pc di casa.
Forse questa è l’evoluzione del marketing, l’evoluzione del web, facendo già pensare ad un vecchio e antico Microsoft che svanirà col tempo. Questo probabilmete è l’obbiettivo di Google, conquistare l’intero globo senza lasciare concorrenti ed impostare una supremazia basata su se stesso e sui propri prodotti.
Per come si sta muovendo in questi ultimi anni, sembra proprio che questo principio stia inziando a diventare lentamente realtà e che la concorenza non riesca a fermarlo.
Con l’uscita di Bing, la Microsoft ha cercato e cerca tutt’ora di contrastarlo, ma è evidente che le persone continuano ad amarlo per la capacità con cui riesce a trovare risultati così attinenti alle ricerche da pensare più come una persona piuttosto che come uno strumento di ricerca.
La Microsoft da parte sua, ha apportato buone modifiche e importanti accorgimenti al suo Bing, rendendolo comunque molto potente e molto utilizzato dagli utenti, scavalcando Yahoo! e posizionandosi definitivamente come secondo motore di ricerca mondiale più usato al mondo.
Un ribalto tra Google e Bing per il momento è molto difficile pensarlo, di certo gli sviluppatori di quest’ultimo stanno dando il massimo per accorciare questa distanza ancora enorme che li separa dal vero successo del web.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*