Indicizzare, Ottimizzare e Posizionare un sito su Bing per le prime posizioni

posizionamento ottimizzazione ed indicizzazione su bing (Small)

Come sappiamo il motore di ricerca Microsoft, Bing, sta ottenendo ogni giorno sempre più utenti che decidono di utilizzarlo ed impostarlo come homepage al posto di Google. Questo per noi webmaster è un sintomo di cambiamento di alternativa e di innovazione. Se fino ad ora il nostro sito o blog ha conquistato le prime posizioni di Google, questo non indica lo stesso risultato su Bing.
Ogni motore di ricerca come abbiamo ben capito si differenzia dagli altri attraverso alcuni algoritmi implementati che permettono all’utente di trovare quello che cerca in modo corretto, quindi,  avere una buona indicizzazione, una buona ottimizzazione e un buon posizionamento nelle SERP è sicuramente un fattore primario nonchè essenziale.
In questo articolo vi diremo dei metodi e dei consigli su come poter migliorare il posizionamento su Bing e raggiungere le prime posizioni in modo abbastanza semplice.

Che ci piaccia o no, siamo costretti per forza di cose a tenere aggiorato il nostro sito da evuntuali cambiamenti ed adattarlo a questi se non vogliamo essere surclassati dalla concorrenza, quindi un pò di aggiornamento periodicamente non fa male.
Arriviamo al punto. Per indicizzare, ottimizzare e posizionare un sito su Bing occorre tener conto di alcuni aspetti molto importanti che racchiuderemo in pochi punti/passaggi elencati di seguito:

1) Per prima cosa dobbiamo segnale il nostro sito/blog nel motore di ricerca Bing cliccando qui. Quello che dovrete fare è inserire l’url della homepage ed immettere il codice antispam presente nella pagina.

2) Segnalare sia l’url che la sitemap del  sito sul Webmaster Tools Bing, questo passaggio è essenziale ed è uno dei fattori più influenti nell’indicizzazione su Bing, infatti molti sostengono che senza questo passaggio la possibilità di essere trovati durante le ricerche scende parecchio rispetto alla concorrenza.
Segnalando sia la sitemap che l’url del sito al motore di ricerca, i nostri articoli o pagine assumeranno maggiore ranking e di conseguenza maggiore importanza.

3) Dare molta importanza al titolo, ai metatag e al metadescription in quanto questi aspetti, anche se molto discussi su Google, per Bing riescono a dare molta rilevanza al contenuto del sito e all’ argomento trattato, quindi non sottovalutateli.

4) Nel testo delle pagine ripetete più volte i metatag scelti così da avvalorare di più le parole chiave presenti e creare di conseguenza una keywords density adeguata;  fate attenzione a non abusarne altrimenti rischierete di creare l’esatto opposto ossia la keywords stuffing.

5) Come per Google anche per Bing i link in entrata sono fondamentali ed importantissimi, questo fattore determina attraverso siti estreni la vostra importanza e popolarità nel web nonchè l’affidabilità dei contenuti presenti nel vostro sito. Molto consigliato è avere link in entrata con ancoraggio del testo in quanto aiuta il posizionamento e l’ottimizzazione del vostro sito nelle SERP che vengono effettuate dagli utenti utilizzando i metatag.

6) Altro fattore determinante è la lunghezza del testo, la correttezza ortografica e il contenuto deve essere chiaro, comprensibile e completo. Mentre Google tende a considerare anche siti o blog che curano decisamente poco questo aspetto, Bing fa l’esatto opposto, in poche parole scrivere un articolo ricco di informazioni aumenterà notevolmente il posizionamento su questo motore di ricerca.

7) Nell’ultimo periodo sia Google che Bing sembrano apprezzare molto i messaggi scritti su Twitter e su Facebook, quindi creare un canale di comunicazione anche attraverso questi strumenti.  Consigliato ma non indispensabile per il momento.

In questi pochi passaggi noi dello staff di Tecnoreview.it, vi abbiamo spiegato come portare un sito/blog nelle prime posizioni del motore di ricerca Bing, migliorando l’indicizzazione, l’ottimizzazione ed il posizionamento del sito attraverso questi semplici fattori.
Le tempistiche di miglioramento possono variare da qualche settimana a pochi mesi, ma sicuramente se avrete seguito questi pratici consigli, vedrete nel giro di poco tempo buoni risultati ed ottime soddisfazioni.

2 Comments

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*