La Guardia di Finanza oscura i siti Torrentreactor.net e Torrents.net

La notizia è di quelle che ultimamente riguarda molti siti che si dedicano al download illegale di materiale coperto da Copyright con, questa volta, come protagonisti, i torrent e due dei portali più utilizzati e conosciuti per scaricare torrent. Stiamo parlando di Torrentreactor.net e Torrents.net.

Nelle scorse ore entrambi i siti sono stati chiusi ( almeno in Italia) poichè la Guardia di Finanza ha mandato comunicazione a tutti i provider italiani per il blocco del traffico in entrata. La Guardia di Finanza spiega in una nota ufficiale che i suddetti siti erano forum il cui unico fine era quello di condividere ed effettuare tracker di materiale illegale.

Sicuramente non è una buona notizia per tutti gli “scaricatori” e l’indagine della Finanza sicuramente continuerà per altri portali simili come la precedente chiusura del portale Italianshare. I più smanettoni attraverso proxy, TOR o utilizzando i DNS di Google accedono ugualmente ai due siti.

Ora l’indagine punta ad identificare le persone, per lo più residenti all’estero, responsabili dei portali e che rischiano sanzioni molto pesanti viste le leggi violate nel nostro paese.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*