Come utilizzare Google Maps offline e scaricare le mappe

Finalmente, dopo la possibilità di utilizzare questa opzione solamente negli Stati Uniti, da un pò di tempo è disponibile anche in Italia la possibilità di rendere disponibile anche offline le mappe di Google Maps. Una funziona molto utile che ci consentirà di salvare la porzione di mappa selezionata sul nostro smartphone per poterla poi successivamente consultare quando ci occorre.

Vediamo come funziona questa nuova funzione aiutati anche da video ufficiale di Google che ci introdue questa nuova funzione. Prima di tutto apriamo Google Maps sul nostro smartphone ( se non lo avete ancora potete installarlo direttamente da

Una volta aperto selezionate la zona di vostro interesse e l’ampiezza della mappa da salvare offline gestendola con lo zoom. Ora attraverso il pulsante delle opzioni di Google Maps selezionare Rendi disponibile offline. Il telefono salverà automaticamente in memoria la porzione di mappa in modo da consultarla offline quando ci occorrerà.

La funzione è molto utile sia se siamo in una zona senza copurtura e quindi senza connessione disponibile, sia se non abbiamo un abbonamento per i dati sul nostro telefono e quindi possiamo salvare la mappa di Google Maps magari a casa tramite WiFi ed utilizzarla successivamente.

Unica limitazione sta nel fatto di non poter utilizzare offline il servizio di “Navigatore” di Google e Android che necessita sempre e comunque di una connessione attiva per pianificare il tragitto.

Quì di seguito il video introduttivo che spiega come salvare le mappe e le potenzialità della nuova funzione di Google Maps offline.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*