Defraggler: come velocizzare il proprio PC con la deframmentazione

Il Disco rigido dei PC è un grosso contenitore dentro il quale di volta in volta andiamo a inserire file di testo, programmi, cartelle, foto, video ecc.
Ogni volta che disinstalliamo un programma o cancelliamo dei file, all’interno dell’HD rimangono degli “spazi vuoti” che saranno poi riempiti da altri file. Ogni volta che eliminiamo qualcosa e poi la rimettiamo si crea all’interno del disco rigido una struttura dove si alternano zone piene a zone vuote.

Considerando poi che l’HD viene utilizzato dal proprio sistema operativo spesso e volentieri anche quando si naviga su internet o quando si ha bisogno di altra memoria in più, capirete in che stato debba trovarsi un HD dopo un po’ di tempo dall’ultima formattazione o deframmentazione.
Avere un HD non deframmentato riduce la velocità di reazione del sistema, poiché per aprire un programma il sistema operativo deve “girare” all’interno del disco rigido per trovarlo.

Deframmentare l’HD del proprio PC rappresenta quindi una buona abitudine e permette di mantenere il proprio pc veloce.
In questo articolo analizzeremo un programma in grado si eseguire la deframmentazione del proprio HD in modo semplice e veloce, mettendo a disposizione dell’utente molte più opzioni rispetto al tool di deframmentazione integrato di Windows.

Stiamo parlando di Defraggler che permette di deframmentare (a differenza di altri strumenti di deframmentazione) anche solo uno o più file, cartelle o dischi specifici.

Per scaricare Defraggler ci rechiamo al seguente indirizzo e clicchiamo su “Scarica ultima versione”.

Uno volta scaricato l’eseguibile, per lanciarlo facciamo doppio click su di esso e dopo una brevissima procedura di installazione potremmo utilizzare il sistema di deframmentazione.

L’interfaccia di Defraggler si presenta semplice ma molto curata nei dettagli, consente infatti di raggiungere intuitivamente e velocemente le principali opzioni del programma.
Da questa interfaccia è addirittura possibile controllare lo stato di salute del proprio HD.
Selezionando poi l’HD desiderato, dal menù possiamo scegliere se eseguire una deframmentazione “tradizionale”, una deframmentazione rapida o se deframmentare file o cartelle, nel caso in cui magari utilizziamo spesso una determinata cartella per installare e

Il suo utilizzo estremamente semplice ed intuitivo, consente anche di avviare un processo di deframmentazione ad ogni avvio di Windows o di pianificare la deframmentazione secondo le proprie esigenze.
In definitiva Defraggler è un tool di deframmentazione semplice, leggero, ma che è in grado di ottimizzare al meglio l’HD del proprio del pc.
Defraggler è disponibile per sistemi operativi Windows.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.

*